Introduzione al Plasma

Dicembre 27, 2019
Plasma-scarica-1.jpg?fit=1200%2C674&ssl=1

 

 

Impara le basi del plasma, il quarto stato della materia

Lo Stato Solido– Quando il ghiaccio è sufficientemente riscaldato, si scioglie per formare acqua. Ha quindi subito un cambio di stato – da solido a liquido. Ricordiamo che in un solido, tutte le particelle sono strettamente imballate in una posizione fissa, e quindi hanno una forma e un volume fissi.

Lo Stato Liquido – Le particelle in un liquido si toccano ancora e sono in grado di muoversi l’una intorno all’altra, quindi un liquido ha ancora un volume fisso ma prende la forma del loro contenitore.

Lo Stato Gassoso – L’acqua evapora da un liquido a un gas. Le particelle in un gas sono più distanti l’una dall’altra e prendono la forma e il volume del loro contenitore.

Il Plasma – Per alcune sostanze, se continuiamo ad applicare calore alla loro forma gassosa, potrebbe verificarsi un altro cambio di stato. Queste sostanze possono passare da un gas a uno stato della materia chiamato plasma. Perché si verifichi questo cambiamento di stato, è necessario applicare un calore molto forte. Quando il calore è sufficientemente forte, gli elettroni vengono rimossi dai rispettivi atomi, creando elettroni liberi e ioni positivi. Sebbene ci siano particelle sia negative che positive, nel complesso il plasma è neutro in quanto vi sono quantità uguali di particelle caricate in modo opposto. Poiché ci sono elettroni liberi, le sostanze in forma di plasma possono condurre elettricità. Questo è ciò che separa un gas dal plasma: i gas non possono condurre l’elettricità, ma il plasma può farlo. Il plasma presente in natura include fulmini e aurora boreale. Le stelle esistono anche in forma di plasma – in realtà le stelle sono solo sfere di plasma davvero calde. Il plasma può essere trovato in lampadine fluorescenti e insegne al neon. Quando una corrente elettrica viene fatta passare attraverso il vapore di mercurio nelle lampadine fluorescenti e alcuni gas nobili nelle insegne al neon, riscalda sufficientemente i gas da spogliare gli elettroni e creare plasma. La tecnologia in realtà va anche oltre le lampadine e le insegne al neon. I televisori al plasma sono resi possibili da questo stato di cose. Uno schermo al plasma è composto da molte migliaia di piccoli punti chiamati pixel, che sono costituiti da tre elettrodi a luce fluorescente, che emettono i colori rosso, verde e blu. La combinazione di questi colori può dare qualsiasi colore possibile, motivo per cui possiamo vedere tutti i colori su questi schermi. Più alto è il numero di pixel, più alta è la definizione e le immagini appariranno “più nitide” e più dettagliate.

Il plasma ha per noi un interesse relativamente al trattamento ed alla depurazione delle acque e nei prossimi articoli proporremo spunti di discussione in tal senso

 

 

Nell’ambito della depurazione di acque, pensiamo sia di fondamentale importanza sviluppare applicazioni che soddisfino le richieste della comunità e delle’industria per avere sempre più tecnologie che non producano sottoprodotti , di facile gestione e, perché no, economicamente sostenibili.

Perchè il Plasma?

  • Elevato potere ossidante ed efficienza;
  • Facile l’applicazione mediante moduli che si adattano a situazioni esistenti;
  • Gestione semplice senza dosaggio di chemicals;
  • Costo contenuto;
  • etc..

Rimaniamo connessi alla Scienza.Contattaci !

CONTATTI

Hoene Ambiente

Piazza Martiri della Libertà, 2,
25103, Carpenedolo (BS) – Italia
P.IVA 03852920986
+ 39 030 2070147

www.hoene.it

info@hoene.it

IN EVIDENZA

Plasma Oxidation


Ossidazione Plasma
Plasma Oxidation
GET IN TOUCH

Seguici sui Socials

Rimani in contato con Hoene. Pubblichiamo di volta in volta sui nostri canali social le news R&D


Call Now ButtonChiamaci